Newsletter Subscriber

Per chiedere l'invio del PDF del foglietto parrocchiale inserisci il tuo nome e la tua e-mail e poi clicca su invio richiesta:

-- COMUNIONE SULLA MANO --

 

COMUNIONE SULLA MANO

Vediamo opportuno, periodicamente, ricordare le modalità con le quali accostarsi per ricevere la comunione. Anche con i gesti, decorosi e ordinati, esprimiamo la nostra fede. Due sono le modalità proposte: deponendo la particola sulla lingua oppure sulla mano.

La Conferenza Episcopale dà inoltre queste indicazioni: “Il fedele che desidera ricevere la Comunione sulla mano presenta al ministro entrambe le mani, una sull’altra (la sinistra sopra la destra) e mentre riceve con rispetto e devozione il Corpo di Cristo risponde “Amen” facendo un leggero inchino. Quindi, davanti al ministro, o appena spostato di lato per consentire a colui che segue di avanzare, porta alla bocca l’ostia consacrata prendendola con le dita dal palmo della mano… Si raccomandi a tutti, (…) la pulizia delle mani e la compostezza dei gesti, anch’essi segno esterno della fede e della venerazione interiore verso l’Eucaristia”.

 

COMUNIONE AI CELIACI

In questi ultimi anni è notevolmente aumentato in Italia il numero di fedeli affetti da celiachia. Chi vive questa condizione deve in modo permanente e tassativo astenersi dal mangiare alimenti che contengono, anche in misura molto ridotta, del glutine.

Già da anni, allo scopo di permettere anche a questi fedeli di accostarsi alla Comunione, vengono prodotte ostie di frumento contenenti una quantità di glutine decisamente bassa, attestata da indagine di laboratorio che, pur permettendo la panificazione (e ciò le rende materia valida per la consacrazione), non rende le ostie nocive alla salute dei celiaci.

Chi, affetto da celichia, desiderasse ricevere la Comunione può accostare i sacerdoti e ricevere le informazioni necessarie.




Powered by Joomla!®. Designed by: joomla 1.7 templates hosting Valid XHTML and CSS.